Lo status di freelance sta diventando sempre più popolare nel mercato del lavoro. Ogni anno, molti consulenti, soprattutto anziani, si imbarcano nell’avventura dell’autoimprenditorialità. Questo nuovo modo di svolgere la sua attività, sotto forma di missioni brevi o lunghe, attirail mondo del lavoro di domani. Quali sono le motivazioni dei consulenti per diventare indipendenti? Chi sono? Come e perché seducono le aziende? Quale futuro per la professione? Concentrarsi su consulenti indipendenti.

Cosa motiva i consulenti indipendenti a liberarsi dallo status di dipendente?

Nell’ultimo decennio, il numero di lavoratori autonomi è raddoppiato o addirittura triplicato in Francia. Ora sono quasi 950.000. Come possiamo spiegare un tale aumento di consulenti indipendenti sul mercato? La risposta sta nelle aspirazioni dei professionisti. Per i lavoratori autonomi, il loro obiettivo è duplice: trovare più appagamento sul lavoro, ma anche riuscire a conciliare lavoro e vita personale.

Alloggio per consulenti
Il numero di liberi professionisti supera i 950.000 in Francia.

Un equilibrio che richiede soprattutto più autonomia e flessibilità nelle ore e nei luoghi di lavoro. Inoltre, se i consulenti sono pronti a diventare auto-imprenditori,è anche quello di ottenere l’accesso a più responsabilità, di essere in grado di scegliere i loro clienti e i progetti su cui lavorare. L’indipendenza è una scelta, sinonimo di maggiore libertà, liberandosi dalle grandi strutture di consulenza e dagli obiettivi di risultati stressanti e talvolta irrealistici. La compensazione è anche una fonte di motivazione. Questo è generalmente uguale o superiore a quello raccolto dalla consulenza per conto di un’impresa. Correlata: Più mobilità del lavoro per il benessere sul lavoro?

Chi sono i consulenti indipendenti?

L’aumento dei consulenti indipendenti nel mercato del lavoro è il risultato, da un lato, della scelta delle imprese di separarsi dai dirigenti più costosi e, dall’altro, per questi anziani, il desiderio di sviluppo professionale e di libertà. Infatti, nel mercato dei consulenti indipendenti, non sono i giovani ad essere la maggioranza, piuttosto attratti da grandi gruppi per acquisire esperienza. Invece, ci sono dirigenti convertiti, esperti e qualificati il cui know-how è molto ricercato dalle aziende.

Per questi consulenti senior, l’indipendenza può anche significare un nuovo slancio professionale. Può essere un passo fino a trovare un’interessante opportunità di pagamento o l’opportunità di liberare tempo per avviare la propria start-up. Negli ultimi dieci anni, questa indipendenza è stata facilitata dallo status di micro-imprenditore, che è molto facile da ottenere. Alcuni consulenti indipendenti, tuttavia, preferiscono rivolgersi al portage salariale, che consente loro di godere di una protezione sociale completa allo stesso modo di un dipendente, pur rimanendo indipendenti. Avete intenzione di trasferirvi all’estero per lavorare come consulente indipendente? Tutto quello che c’è da sapere sullo status di espatriato.

Perché le aziende sono attratte da consulenti indipendenti?

La digitalizzazione interrompe il funzionamento delle aziende che devono essere sostenute nella loro gestione e trasformazione e aumentare la loro competitività. In un mondo in cui tutto sta accelerando, dove tutto sta cambiando, la necessità di un sostegno personalizzato e umano è diventata più essenziale che mai per affrontare le sfide di oggi e di domani. Le grandi aziende, così come le piccole imprese e le start-up, sono alla ricerca di talenti con comprovato know-how ed esperienza solida. Consulenti indipendenti, essendoliberi da società di consulenza e obblighi di risultati, offrono un look fresco, un giudizio di qualità, evidenziando le soft skills particolarmente ricercate oggi.

Per collegare esperti e aziende, piattaforme specializzate che offrono numerosi profili di consulenti indipendenti, consentono alle aziende di sviluppare le loro partnership con questi esperti esterni per incarichi lunghi o una tantum. Esperti che, tra l’altro, a volte possono venire da tutto il mondo. Scopri di più sui migliori paesi per gli espatriati.

Consulenti indipendenti per la conquista delle piccole imprese

La maggior parte delle strutture di consulenza – circa il 60% – sono concentrate nella regione dell’Ile-de-France. Questi includono i “Big Four”, i quattro più grandi gruppi di audit e consulenza finanziaria al mondo. Queste imprese sostengono principalmente grandi imprese o piccole imprese che sono piuttosto grandi. Mentre gli indipendenti faranno fatica a stabilirsi nel mercato francese, anche se le imprese creano sempre più partenariati con esperti esterni, nelle province c’è un notevole potenziale per le imprese più piccole.

La Francia ha circa 2,5 milioni di aziende. Di questi, più del 95% sono piccole imprese con da 0 a 19 dipendenti. Tante strutture che dovranno essere accompagnate un giorno. L’utilizzo di un consulente indipendente è interessante tanto per l’esperto quanto per l’azienda che lo utilizza.

Per quest’ultimo, è l’opportunità di beneficiare di una forte esperienza in tempo quando la possibilità di assunzione non è possibile. Per lo specialista, è la possibilità di entrare in un mercato del lavoro dinamico per sviluppare un business sostenibile.

A tale scopo, il consulente indipendente deve anche essere in grado di adattarsi ai nuovi interlocutori al fine di capire come funziona al fine di definire con successo gli obiettivi e trovare soluzioni.

Registra i tuoi dipendenti in missioni lunghe o brevi prenotando un appartamento-hotel di qualità o un noleggio a breve termine su MagicStay.

Quale futuro per i consulenti indipendenti?

Negli ultimi anni, le piccole e grandi aziende si sono abituate a utilizzare esperti indipendenti per esigenze una tantum o ricorrenti. Attualmente, i confini tra liberi professionisti e dipendenti tendono a offuscarsi gradualmente. Infatti, con lo sviluppo del telelavoro e del lavoro nomade, i lavoratori autonomi sono meno emarginati di prima. Al contrario, incarnano le aspirazioni dei dipendenti che cercano una maggiore flessibilità nella loro attività professionale.

Inoltre, le piattaforme di riferimento di professionisti indipendenti hanno anche contribuito a stabilire esperti con le aziende. La loro rigorosa selezione assicura che l’azienda trovi l’esperto su misura che sta cercando per la loro missione.

Infine, utilizzando regolarmente questi “esterni”, le aziende contribuiscono allo sviluppo del concetto di business esteso, sinonimo di maggiore flessibilità per una maggiore performance.

Gestisci le sistemazioni dei tuoi consulenti e collaboratori mobili e garantisci la loro sicurezza durante le loro missioni con Extendeez®.